Guestoodo Experience!

Attività, esperienze e servizi per gli ospiti di B&B, case vacanze e strutture ricettive

Il Sacro Monte Calvario di Domodossola

Il Sacro Monte Calvario di Domodossola
Il Sacro Monte Calvario di Domodossola è uno dei siti religiosi, storici ed ambientali più importanti del Piemonte, tanto che fin dal 2003 è stato inserito nella lista dei Sacri Monti alpini Patrimonio dell’Umanità Unesco.

Il Sacro Monte Calvario di Domodossola è uno dei siti religiosi, storici ed ambientali più importanti del Piemonte, tanto che fin dal 2003 è stato inserito nella lista dei Sacri Monti alpini Patrimonio dell’Umanità Unesco. E’ un complesso di grandissimo interesse culturale, ma anche un suggestivo luogo di pace, preghiera e meditazione e spiritualità.

La sua costruzione ebbe inizio a partire dal 1656 sul “Colle di Mattarella”, che sovrasta la città di Domodossola a 362 metri d’altitudine, da due frati cappuccini, Gioachino da Cassano e Andrea da Rho, insieme alla popolazione locale. Dall’altura è possibile scorgere un ampio tratto della valle del Toce, l’intero abitato di Domodossola e la circostante corona di montagne.

Il Sacro Monte, venne dedicato alla Passione di Cristo, e conserva, nelle attuali quindici cappelle/stazioni della Via Crucis (12 all’esterno e 3 dentro il Santuario), gruppi plastici in terracotta e dipinti realizzati da numerosi artisti, tra cui Dioniso Bussola, l’intagliatore Giulio Gualio, i pittori Carlo Mellerio e Giovanni Sanpietro. Lo scopo principale della sua edificazione fu quello di concepire, lungo le sue pendici, una “Via Processionale”, una Via Crucis alla cui estremità sorgesse un santuario per accogliere tutti i fedeli.

La via Crucis che percorre il cammino verso il santuario è imponente e suggestiva e si snoda da Domodossola seguendo una strada lastricata in mezzo al bosco fino alla sommità del colle ed è sempre aperta e percorribile.

Nel 1658 a segnare l’inizio del cammino venne eretto il grande Arco di Pilato, che venne poi abbattuto nel 1875.

In cima al Sacro Monte, sono inoltre presenti testimonianze di oltre mille anni di storia civile e religiosa dell’Ossola, come le incisioni rupestri visibili su alcuni massi, le fondamenta di una chiesa a due absidi e un frammento di lapide marmorea, tracce di un centro di culto paleocristiano, e i resti dell’antico castello di Mattarella.
Nel 1828 l’arrivo del teologo e filosofo Antonio Rosmini diede nuovo impulso alle opere e alla spiritualità del Sacro Monte Calvario; sul piazzale in cima al colle venne eretta la Casa Madre dell’Istituto della Carità. Ancora oggi di grande importanza per i padri rosminiani. La struttura è infatti sede del Postulato e del Noviziato internazionale, oltre ad essere un importante centro di spiritualità. Visitando il complesso del Sacro Monte è possibile ancora oggi entrare nella cella che è appartenuta a Rosmini.

Nel 1991 la zona venne dichiarata Riserva Naturale Speciale della Regione Piemonte, costituendo un prezioso ambiente naturale per la flora e la fauna locale e per percorsi di trekking non troppo impegnativi.

Il Sacro Monte di Domodossola è senza dubbio il luogo ideale per chi ama non solo l’arte ma anche la natura.

Scopri il monte Calvario attraverso le Guide affiliate a Guestoodo

Fai un tour virtuale del Sacro Monte!

Scopri altre esperienze in zona!

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn

Post correlati

Brolo: il paese dei gatti

Brolo diventava parrocchia autonoma da Nonio…se vi state chiedendo questo cosa centra con il fatto di essere identificato come il paese dei gatti…beh la risposta è semplice…

Orta e la sua isola tra draghi e santi

Un’isola ricca di fascino, sulla cui origine esiste una suggestiva leggenda che unisce draghi e Santi. Una di queste leggende, la più famosa, è legata proprio al Santo che ha dato il nome all’isola.

Il Sacro Monte Calvario di Domodossola

Il Sacro Monte Calvario di Domodossola

Il Sacro Monte Calvario di Domodossola è uno dei siti religiosi, storici ed ambientali più importanti del Piemonte, tanto che fin dal 2003 è stato inserito nella lista dei Sacri Monti alpini Patrimonio dell’Umanità Unesco.

Intervista Social and tech

Intervista su Social and Tech

Essere una startup innovativa legata al turismo nell’immediato dopo COVID, non è semplice. Ecco la chiacchierata di Daniele Bottoni Comotti, (CTO di Guestoodo) con Massimo Uccelli, fondatore e admin di “Social and Tech”