Milano città dell’acqua

Da: 12,00

Visita guidata alla scoperta di alcuni del luoghi che ci parlano del profondo rapporto che lega Milano alle sue acque, molti altri sono ancora da scoprire.

DATE :

17 luglio ore 18.30

4 agosto ore 18.30

16 settembre ore 18.30

Durata: 1h-30m

Punto di incontro: Piazza San Eustorgio

Costo 12 euro a persona + 2 euro Radio

MIn 3 Max 15

Guida: Laura

Da: 12,00

Venduto da

Descrizione

Oggi è difficile pensarla in questi termini, oggi che giriamo in macchina sull’antica traccia dei canali, oggi che i ponti, i barconi, le conche, i canali e le darsene sono solo un ricordo del passato (non troppo lontano, a ben guardare). In questo contesto immaginare la modernissima Milano come una città in cui l’acqua aveva un ruolo assolutamente centrale è un esercizio di immaginazione piuttosto difficile da mettere in pratica.
La traccia più evidente da seguire per iniziare l’esplorazione della Milano acquatica sono ovviamente i Navigli, Il Vicolo dei Lavandai, dove si vedono i resti di un lavatoio,
ci parla dell’epoca (durata fino a tempi sorprendentemente recenti), in cui l’acqua
corrente in casa era una chimera, e il bucato si faceva all’aperto, strofinando i panni
sulle pietre leggermente inclinate sistemate in riva al canale.
Dall’altra parte della Darsena invece si può ancora ammirare, immersa in un piccolo
parco, la Conca di Viarenna: primo esempio di questo genere di strutture, ideate
proprio a Milano dagli ingegneri della Veneranda Fabbrica del Duomo, che servivano
per superare più agevolmente i dislivelli presenti nei canali.
Questi sono solo alcuni del luoghi che ci parlano del profondo rapporto che lega Milano
alle sue acque, molti altri sono ancora da scoprire.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Milano città dell’acqua”

Domande di carattere generale

Non ci sono ancora richieste.